Servizi per la scuola

“Il vero potere è il servizio. Bisogna custodire la gente, avere cura di ogni persona,

con amore, specialmente dei bambini, dei vecchi,

di coloro che sono più fragili e che spesso

sono nella periferia del nostro cuore”

Papa Francesco

 

La scuola è un micro cosmo composto da molteplici identità, con necessità e caratteristiche diverse ma estremamente collegate tra loro.

La presenza di una psicologa che segua diversi progetti adatti alle differenti età, che dia continuità al lavoro svolto anno dopo anno, che sia a disposizione di tutte le personalità coinvolte nel processo educativo può aumentare il benessere percepito e permettere di ottenere il massimo profitto dalle ore passate a scuola.

Il progetto psiche e scuola è pensato per istituti comprensivi che prevedano la presenza di diverse età nella stessa struttura.

La psicologa si impegna ad essere a disposizione del prossimo e della comunità, a mettere in primo piano l’interesse dei minori e di sostenere il difficile compito degli insegnanti, dei genitori e della dirigenza.

Oltre ad essere un concreto aiuto che prevede il sostegno emotivo, il progetto è un vero e proprio impegno di tutte le parti coinvolte verso il benessere dei bambini, per donare loro la possibilità di un futuro roseo, fatto di relazioni positive, rispetto e pro-socialità.

 Progetti proposti

  • Sportello di ascolto e supporto

dedicato ai ragazzi della scuola secondaria inferiore, a tutti i genitori e alle insegnanti che ne sentano necessità. Si svolgerebbe in una stanza appartata e tranquilla all’interno della scuola, durante le ore scolastiche e pomeridiane per dare la possibilità a tutti i fruitori di usufruirne. Prevede un totale di quattro ore a settimana.

  • Psicomotricità: scopri il tuo corpo, è così bello!

Dedicato alla scuola dell’infanzia e ai primi anni della scuola primaria, il progetto si pone come obiettivo principale la conoscenza del proprio corpo da parte dei bambini. Tramite l’attività motoria, si dedicherà il tempo alle emozioni provate nella scoperta di nuove competenze, alla presenza nello spazio, al rispetto per l’altro diverso da me. Il progetto avverrà nelle classi o nella palestra, in compresenza con le insegnanti e con la loro preziosa collaborazione. Prevede sei ore per classe.

  • Classe nuova, inizia una nuova avventura

Dedicato alle classi prime della scuola primaria, il progetto ha come obiettivo la formazione del gruppo classe nel rispetto delle diversità individuali. Esplorandosi ed esplorando le competenze dell’altro, i bambini impareranno ad apprezzarsi e a formare un contesto positivo in cui passare le ore scolastiche. Gli incontri avverranno nelle classi, in compresenza con le insegnanti e con la loro preziosa collaborazione. Prevede sei ore per classe.

  • Le emozioni, che cosa sono?

Dedicati alle prime classi della scuola primaria, gli incontri hanno come obiettivo principale l’educazione emozionale. Le emozioni fanno parte della nostra vita e influenzano i nostri comportamenti, ma spesso i minori non le conoscono e non sanno come reagirvi. Tramite giochi di ruolo, video e lezioni frontali, gli alunni potranno aumentare la loro competenza emozionale, per delle relazioni positive e delle esperienze che arricchiranno la loro vita. Il progetto si svolgerà nelle classi, in compresenza con le insegnanti e con la loro preziosa collaborazione. Prevede sei ore per classe.

  • Vogliamo essere amici, nel modo giusto?

Dedicato alle classi della scuola primaria, il progetto ha come fine la creazione e il mantenimento delle relazioni positive e la prevenzione delle relazioni negative, non solo in classe, ma nella vita dei bambini. Il progetto si svolgerà nelle classi, in compresenza con le insegnanti e con la loro preziosa collaborazione. Prevede sei ore per classe.

  • Smonta il bullo

Dedicati alle classi quarte o quinte della scuola primaria, gli incontri hanno come scopo la prevenzione del bullismo. Cancro della nostra società, il bullismo è presente a diversi livelli nella vita quotidiana dei bambini. Durante il progetto impareranno come riconoscere i bulli, come reagire e come fare ad aiutarsi. Gli incontri avverranno nelle classi, in compresenza con le insegnanti e con la loro preziosa collaborazione. Prevede sei ore per classe.

  • Giochiamo al rispetto per noi stessi e per il prossimo

Dedicato alle classi quarte o quinte della scuola primaria, il progetto si pone come fine l’utilizzo dello sport per aumentare e sostenere il rispetto per sé stessi e per gli altri, tramite esercizi guidati che prevedono la scoperta dei limiti propri e altrui, della fiducia reciproca e della corretta competizione. Il progetto si svolgerà nella palestra, in compresenza con l’insegnante di educazione motoria e con la sua preziosa collaborazione. Prevede sei ore per classe.

  • Cellulari, internet, computer: orientarsi nella giungla digitale

Dedicati alle classi prime della scuola secondaria inferiore, gli incontri si pongono l’obiettivo di prevenire i pericoli dell’era digitale. I ragazzi sono circondati da strumenti che aumentano le loro possibilità, ma che nascondono diversi pericoli, tra cui la possibilità di cadere nella rete di malintenzionati e la mancanza di abitudine alle relazioni reali preferendo le relazioni digitali. Il progetto avverrà nelle classi, in compresenza con l’insegnante di informatica e con la sua preziosa collaborazione. Prevede sei ore per classe.

  • Mi voglio bene

Dedicato alle classi seconde della scuola secondaria inferiore, il progetto ha come fine la prevenzione dei disturbi del comportamento alimentare (DCA). La scarsa accettazione dei propri difetti e delle proprie caratteristiche porta un alto rischio di cadere nei disturbi alimentari. Un progetto che lega la psico-educazione all’accettazione di sé tramite l’esercizio in palestra, porta i ragazzi a conoscersi, conoscere i pericoli dei DCA e rispettare sé stessi e gli altri. Il progetto si svolgerà nelle classi e nella palestra, in compresenza con le insegnanti e con la preziosa collaborazione dell’insegnante di educazione fisica. Prevede sei ore per classe.

  • Educazione all’affettività e alla sessualità

Dedicato alle classi quinte della scuola primaria e terze della scuola secondaria inferiore, il progetto si pone come obiettivo il comprendere le differenze tra uomo e donna, i cambiamenti puberali, il funzionamento degli apparati genitali, l’amore adulto e la riproduzione. Si occupa inoltre di aumentare la capacità di riflessione sull’amore, sul rispetto e di prevenire le violenze sessuali e non, dando grande spazio di espressione a bambini e ragazzi su eventuali dubbi e curiosità, tutto all’interno di una cornice di moralità e pudicizia. Prevede sei ore per classe.

 Le dipendenze: proteggiamoci dalla trappola

Dedicati alle classi terze della scuola secondaria inferiore, gli incontri hanno come obiettivo la prevenzione delle dipendenze da fumo, droghe e alcool. Il pericolo per i ragazzi che escono dalla scuola secondaria inferiore per intraprendere un percorso alla scuola secondaria superiore è molto alto. Conoscere i rischi per la salute e per la psiche dell’uso di tali sostanze, insieme ad un rinforzo delle competenze emozionali e dell’autostima, può ridurre sensibilmente la probabilità di cadere nella trappola delle dipendenze. Il progetto avverrà nelle classi, in compresenza con le insegnanti e con la loro preziosa collaborazione. Prevede sei ore per classe.

  • Incontri tematici

Gli incontri avranno diverse tematiche psicologiche scelte dalla scuola e saranno aperte a genitori e insegnanti. Tali riunioni hanno l’obiettivo di informare gli adulti e di supportare i loro difficili ruoli.

  • Osservazioni in classe

Dedicate a tutte le classi del comprensorio, le ore di osservazione sono da richiedere in caso di necessità e di bisogno, in accordo con la dirigenza. Saranno utili per completare l’attività di sportello qualora sopraggiunga il bisogno da parte delle insegnanti di avere consigli, pratici e teorici, su casi problematici nelle diverse classi. Le ore di osservazione previste sono variabili e saranno seguite da una riunione con la dirigenza e le insegnanti coinvolte per un feedback diretto.

I progetti possono essere modificati in partenza o in itinere, sotto richiesta del corpo docente e della dirigenza.

PER INFORMAZIONI ULTERIORI SUI PROGETTI E SUI COSTI, CONTATTARE:

MARTINA FUGAZZA

PSICOLOGA CLINICA E DELLO SPORT

329.46.83.284

martina.fugazza@gmail.com

martina.fugazza@pec.it